Cast away in Sylvania

Capitolo 17: le cose si complicano

Tutta l'ospitalità della Silvania!

Van Hopkin: “Io non ho più una figlia. Anzi, non l’ho mai avuta. Sigmar mi ha dato un’altra cosa da dimenticare.”

Van Hopkin: “Ma… cosa c’è in questa zuppa?”
Vecchio [sorridendo mentre il sangue gli cola dagli angoli della bocca]: “Tutta l’ospitalità della Sylvania!”

200px head of beggar   pg 54b
(Nell’immagine qui a fianco, il vecchio che avvelenò il cacciatore di streghe.)

  • I personaggi, d’accordo con le guardie, si organizzano per attendere il vampiro. Organizzano una trappola con Dieter sulla torre del forte a gridare, le guardie nascoste etc.
  • Il vampiro attacca il villaggio, uccide i membri di una famiglia, gli altri scappano, la casa va a fuoco. Il capitano e un drappello di guardie vanno al villaggio a controllare, ma è troppo tardi.
  • La famiglia che ha subito l’attacco si rifugia al forte. Sono molto vaghi a riguardo, anche se parlano di una bestia con vestiti da donna stracciati e bianchi (come Helga dovrebbe apparire in forma di Zulo). Le domande dei personaggi li scocciano tanto che, a un certo punto, se ne vanno.
  • Poco dopo che la famiglia ha lasciato il forte, arriva Van Hopkin. Solo con Mandiola. Sostiene di aver ammazzato la propria figlia e che tutte le guardie di Wadenhof sono morte nello scontro. Il racconto è privo di dettagli, e sospetto. Mandibola da strambo sembra diventato pazzo e parla pochissimo, ride a sproposito, tende a evitare tutti. A conti fatti, Van Hopkin sostiene di aver incontrato e ucciso la figlia la stessa notte in cui essa ha attaccato i personaggi. I conti potrebbero tornare, ma i personaggi sono nel dubbio. Vorrebbe infatti dire che Helga è scappata dai personaggi (attacco durante il primo turno di guardia), si è curata in qualche modo, ha volato per decine di chilometri e poi ha incontrato Van Hopkin, che l’ha stesa. Ma allora chi è il vampiro che ha attaccato il villaggio?
  • La visita di Van Hopkin al villaggio inizia male, con la pistola puntata alla solita vecchia che dalle mura grida insulti e maledizioni agli stranieri, e finisce in tragedia. Dopo aver terrorizzato una popolazione già ostile, minaccia di morte il vecchio capofamiglia di quelli che si sono trovati la casa bruciata e due morti. Quando esamina la casa mezza bruciata insieme ai personaggi, il vecchio gli offre una zuppa. Avvelenata. Van Hopkin ne mangia pochissima, ma collassa sul tavolo sputando sangue.

Comments

dottornomade

I'm sorry, but we no longer support this web browser. Please upgrade your browser or install Chrome or Firefox to enjoy the full functionality of this site.