Argarst

Mago del vento giallo (Chamon) che sta collaborando con i nani mercenari

Description:
  • Cicatrice “sorriso” sul collo, attraverso la gola, spessa e irregolare
  • Pizzetto e baffoni bianchi lunghi, capelli corti bianchi, ma spesso tiene il cappuccio
  • Stempiato
  • Orecchini di ambra tondi e spessi
  • Sulla schiena, spada a due mani
  • Veste di cuoio scuro, vestiti eleganti e su misura, e porta al collo una quantità eccessiva di collane e catene (stile Mr. T.) di oro, rame e argenta, piene di pendenti e gioielli di vario tipo. Si notano sfavillare quando scosat la tunica nera che normalmente lo avvolge dal capo ai piedi. Porta anelli d’oro sfolgorante su indice e medio della mano sinistra. Alla mano destra porta anelli su ogni dito, molto spessi e con il bassorilievo in ferro appuntiti della scuola di magia e dello Chamon (che possono essere usati come tirapugni). Le ginocchiere sono di piastre dorate.
Bio:

Argarst sembra essere un mago più indaffarato di un mercante o di un politico. Gira indisturbato per il campo mercenario e sembra intrattenere rapporti con la verie fazioni (inclusi i norsmanni), tranne che con gli zeloti.

Sia i nani che i bretonniani sembrano tenerlo in altissima considerazione. E’ chiamato nei vari consigli di guerra (nanici e bretonniani) e sembra tirare le fila di gran parte di quel che succede al campo.

Non è ostile ai PG poiché, come il capo degli zeloti, li ha sognato la notte in cui sono stati trascinati a Karak Monùl vittime di uno strano sortilegio.

Argarst

Cast away in Sylvania dottornomade