Nurefhuss

Villaggio

Questo è un villaggio silvano che prende il posto di Hundham nella mappa ufficiale. Quindi, in sostanza, in questa campagna Hundham non esiste, e al suo posto c’è Nurefhuss.

Edificato secoli prima, quando la Sylvania era più florida, Nurefhuss vanta un ottimo muro di cinta alto oltre due metri. Sebbene in cattivo stato, funziona ancora perfettamente per la difesa.

Ci abitano 194 persone (di cui 30 bambini), che sopravvivono coltivando la campagna circostante e allevando oche, galline e conigli. Non ci sono mucche né cavalli a Nurefhuss, la gente dissoda i campi a forza di braccia. Ci sono dodici famiglie storiche che vivono in altrettante case. Queste case sono state ampliate nel corso delle generazioni in maniera disordinata e ora sono grandi catapecchie sgangherate.

Il cimitero è interno alle mura e c’è anche un piccolo tempio di Shallya, a forma ottagonale costruito con pietre chiare, che è l’unico edificio del villaggio a non essere una delle 12 case.

Il villaggio è maltenuto e cadente, ma circondato da antiche mura in pietra. I cancelli chiudono al calar del sole, e gli stranieri non sono i benvenuti.

Tollhouse

Circa 20 anni or sono, l’allora giovane Duca dello Stirland, appena ereditato il suo titolo, aveva deciso di contravvenire ai consigli dei saggi e investire risorse nel recupero della Sylvania. Intendeva dare (almeno all’inizio) un chiaro segno della nuova rinascita, una nuova speranza ai silvani, ignaro del fatto che avrebbero continuato ad ignorare lui e l’impero.

Così, tra altri investimenti militari, del denaro fu speso per rimettere in sesto la vecchia magione del nobile di Nurefhuss, abbandonata e cadente, che fu trasformata in una tollhouse. Rappresenta una sorta di cuscinetto per la strada e per il fiume che da Sud e da Est arrivano verso la capitale, Waldnhof. La tollhouse ha una guarnigione permanente di 20 guardie più un comandante, un cuoco/cambusiere/barbiere-chirurgo e circa 10 apprendisti. Chi viene mandato qui di solito ha subito una punizione o per qualche ragione si è inimicato un pezzo grosso dell’esercito dello Stirland.

Rapporti fra guardie e popolazione locale

Il capitano fa in modo di ignorare completamente il villaggio e i paesani, che cercano di ignorare le guardie a loro volta. Le guardi stazionano nei campi attorno al villaggio e talvolta si sono scontrate coi mostri, ma i contadini non sono grati alle guardie dello Stirland, che vedono come un esercito invasore e nuovi padroni a cui devono pagare tasse in derrate e manutenzione. I locali hanno imparato come convivere con gli orrori della Sylvania e non vogliono aiuto o interferenze.

Le guardie dovrebbero far valere le leggi dello Stirland e anche reclutare nuovi soldati tra i giovani del villaggio. Il capitano lascia che i contadini dirimano le loro questioni da soli, come hanno sempre fatto, e non muoverebbe le sue guardie nemmeno se il villaggio andasse a fuoco.

Per quanto riguarda l’arruolamento, il progetto iniziale voleva che, nel corso delle generazioni, il drappello di guardie della tollhouse crescesse addirittura a 50 unità e fosse costituito da truppe locali, fatta eccezione per i graduati. Il capitano precedente insistette per recluatre e addestrare tre giovani, almeno come atto simbolico, e fu ucciso misteriosamente. L’attuale capitano, nei suoi rapporti annuali, spiega come sia impossibile recluatre giovani in quanto non ce ne siano in età adatta alle armi. Sono quattro anni che questo stesso rapporto viene redatto e inviato ai burocrati dello Stirland, che sono troppo occupati da altre questioni per mandare davvero qualcuno a controllare o anche solo riprendere formalmente il capitano.

Il vecchio tempio di Shallyia
Si tratta solo di rovine al limitare del bosco: vecchi muri coperti di muschio e rampicanti, ma scostando la terra con la punta degli stivali si può ancora scoprire il perimetro della vecchia struttura, con un impianto a croce. Si trvo a circa due chilometri dal forte, e due chilometri e mezzo dal villaggio. Ci si arriva seguendo un sentiero che non prosegue oltre il tempio. I personaggi lo hanno eletto come posto dove accamparsi, riparati dagli alberi, e dove incontrare Sara in segreto. Ivi sono anche stati attaccati dai vampiri, di notte.

Personaggi non giocanti

  • Sara, guaritrice di Shallya.
  • Otto, capitano delle guardie.
  • Franz, barbiere-chirurgo.

Nurefhuss

Cast away in Sylvania dottornomade